Cosa c’entrano yoga e meditazione a scuola?
Vediamo…
Mancanza di concentrazione, di rispetto e di empatia; bullismo, comportamenti aggressivi e incomprensione intergenerazionale; attacchi di ansia e di depressione.
questi stati sono spesso diffusi non solo fra le/gli alunn*, ma anche fra chi insegna loro. Lo stress e la fatica di gestire la classe, le difficoltà di comunicazione, la difficoltà a trovare strategie di rilassamento, rendono il lavoro dell’insegnante davvero pesante.

Ma perché succede tutto questo? Perché nessuno ci forma per evitarlo.

Chi ci insegna come funzionano i processi mentali, come si gestiscono le emozioni e quindi le conseguenti azioni?
Chi ci racconta quali sono le tecniche per aumentare la concentrazione e diminuire i livelli di stress?
Chi ci dice quali esercizi possono aumentare la capacità di empatia e portare quindi ad un aumento del rispetto e ad un calo naturale del fenomeno bullismo?
La famiglia. Punto. Ed è un lavoro certosino, costante, che non sempre riesce come si vorrebbe, con le mille influenze che ci circondano.

A questo servono i corsi di yoga e meditazione, quelli fatti bene: a comprendere come funziona la mente umana, come si genera la catena pensiero-emozione-azione e come influire strategicamente su di essa.

La scienza della mente, così viene definita la meditazione.

E allora perché non insegnare queste tecniche a scuola, il luogo formativo per eccellenza? Non è mai troppo presto per cominciare! Non sottovalutiamo la capacità dei bambini di comprendere le proprie emozioni e di entrare in concentrazione.
Prima si inizia a guidarli in questo modo e meglio è, i progetti di yoga e meditazione possono partire già dal primo anno di materna, per quanto riguarda le/gli alunni.

Ma un’ottima cosa è formare le/gli insegnanti, in modo che queste tecniche siano di beneficio a loro come persone, ma rimangano anche come bagaglio formativo da applicare nel contatto con le/gli alunni.

TMY supporta il mondo della scuola nella sua interezza, creando progetti ad hoc per le diverse realtà che lo compongono, supportando insegnanti ed alunn* in quel complesso, ma interessantissimo mondo che è la formazione umana, olistica, permanente e globale.

E per rafforzare la consapevolezza delle conoscenze e skills apprese insieme, tutti i percorsi di TMY rilasciano OPEN BADGE per la valorizzazione e validazione delle competenze acquisite nel percorso di formazione permanente e globale, in un’ottica di pari opportunità delle competenze così come richiede la normativa italiana ed internazionale.

Vuoi scoprire come le tecniche di yoga e meditazione si possono applicare alla realtà delle scuole di ogni ordine e grado?
Contattami!
e-mail: info@taniamartinelliyoga.com
ph: 375.513.7511