Yoga

Gennaio 28, 2020

Antifa hier

Il giorno della memoria. Per la nonna Dora e il nonno Pino. E per uno zio che non ho mai conosciuto. Il giorno della memoria, a casa dei miei nonni, che fu casa mia per i miei primi 13 anni, era tutti i giorni. Mio nonno era un ex partigiano (si può mai essere ex?) e mia nonna crocerossina. Lei mi raccontava dei 30 km a piedi all’alba per andare al campo medico durante i bombardamenti e dei 30 km […]
Dicembre 9, 2019

Sollev-Arti

Qualche settimana fa mi è stato chiesto di partecipare ad un progetto che ho trovato subito bellissimo. Avete presente il caffé sospeso , iniziativa di quei geni creativi dei napoletani? ‘O café suspiso è una usanza napoletana, solidale e filantropica, in cui un cliente di un bar prende un caffè, e, se vuole, ne paga due, con l’accordo che quello pagato in più verrà consumato da una persona bisognosa che entrerà nel bar.Alcuni amici napoletani hanno importato questa usanza a […]
Ottobre 28, 2019

Yoga e Diverse Abilità

Espandere. Esplorare. Silenzio. Spazio. Attesa. Fiducia. Consapevolezza del flusso. Sabato ho incontrato 4 persone con diverse abilità . Una è capace di vivere senza occhi. E’ capace di sentire l’energia di chi ha intorno così bene che sa se si può lasciare andare o meno. E’ così coraggiosa che si affida senza conoscere niente dell’altra persona, perchè è capace di sentirla. Un altro è capace di vivere senza aprire un braccio e senza poter camminare scalzo. E’ capace di ridere […]
Settembre 9, 2019

Voce e Vipassana

Da adolescente volevo fare la cantante. Prendevo le cassette di Whitney Houston e via che ci davo. Avrei fatto meglio a prendere quelle di De Gregori, avrei avuto più soddisfazione dalle mie capacità vocali. Ma il punto non era cantare come lei, il punto era godere. E cantare mi dava piacere fisico. Prendevo lezioni quando avevo due soldi da parte, per cui credo di aver preso 20/25 lezioni di canto in tutta la mia vita. Poi passai al teatro, con […]
Giugno 11, 2019

Il tifo e Mahakala #caseditania

La catto-tibetana e la quantità d’acqua che riusciva ad infiltrarsi da sotto la mia porta durante i monsoni, si rivelarono incompatibili con la buddho-bolognese ed i suoi reumatismi e decisi quindi di cambiare casa. In preda all’urgenza mi trasferii in una stanza più cucinina con bagno esterno che un mio caro amico australiano stava giusto giusto lasciando. Fra l’altro era più vicina alla scuola. Anche lì però c’era un però. Il cucciolo di casa. Cucciolo non d’età, ma di dimensioni. […]
Giugno 11, 2019

Lebbra e Sakadawa #caseditania

Dopo aver finito il primo ciclo biennale del Master Program in Buddhiest Studies mi accingevo ad affrontare il testo che più mi interessava, Madhyamakāvatāra. Tutto su sunyata, la vacuità minuto per minuto. Era il concetto filosofico che mi aveva portata al buddhismo, ciò a cui più anelavo, l’unico mio vero interesse (dopo Bon Jovi, s’intende). Ma il mio maestro aveva deciso di scombinare le carte. Mi fece chiamare e mi disse che fare l’interprete di tibetano era la mia missione […]
CONTACTS